Se il tuo bambino dorme abbastanza bene a casa, è più che normale essere preoccupatI quando si tratta di interrompere il sonno durante le vacanze.

Il trucco consiste nel minimizzare il più possibile i cambiamenti nella loro routine e nel loro ambiente, lavorando sulla prevenzione ed evitando cattive associazioni legate al sonno mentre sei via da casa. Poi, una volta tornati a casa, riprendi subito la tua routine per evitare grattacapi!

Ecco i miei suggerimenti per mantenere te e il bambino sulla buona strada durante le vacanze:

COSA PORTARE?

La prima cosa da pensare è “Come ricreare il loro ambiente del sonno” il più possibile, in modo che si sentano a proprio agio nel nuovo luogo ma comunque temporaneo.

White Noise: il dispositivo per il rumore bianco è essenziale per bloccare i rumori dalla strada e dal corridoio. È anche molto utile per goderti un bicchiere di vino con la tua dolce metà nella stanza accanto senza la paura di svegliare il tuo bimbo.

Pupazzetto: non dimenticare il pupazzetto preferito di tuo figlio! Assicurati di metterlo in valigia per primo! Mettilo nel bagaglio a mano in modo da non perderlo se il tuo bagaglio viene perso temporaneamente. Inoltre, ricorda di portare i suoi libri preferiti per ricreare la stessa routine della sera.

Luce notturna: questo può farti risparmiare un sacco di problemi! Potresti andare a dormire più tardi del tuo piccolo e sarà utile un po’ di luce in un posto nuovo, per vedere dove vai senza fare rumore e accendere le luci. È anche molto utile per le mamme che allattano.

Lettino portatile: assicurati di avere un lettino a destinazione. Se questa non è un’opzione possibile, acquistane uno portatile. Ci sono vari modelli e molti di loro possono essere imbarcati sull’aereo. Se hai scelto di acquistarne uno, ricordati di prenderlo qualche giorno prima delle vacanze in modo da poter permettere a tuo figlio di giocarci (anche magari provare qualche riposino) in modo che si abitui. Un altro consiglio utile è quello di portare le lenzuola in cui il bambino ha dormito già da alcune notte. I bambini sono molto sensibili agli odori e questo piccolo suggerimento potrebbe aiutarli a sentirsi più a casa.

Telecamera: o baby monitor. Le telecamere funzionano alla grande in quanto sono anche a infrarossi, quindi puoi vedere il tuo bambino anche se è molto buio. Questo ti permetterà di goderti il ​​tuo tempo ancora di più, non dovendoti preoccupare di controllare il tuo bambino.

COME GESTIRE I CAMBIAMENTI

Non appena arrivi a destinazione, fai sentire il tuo bambino a suo agio nel nuovo ambiente. Portalo in giro ad esplorare e fallo giocare nel suo lettino mentre disfi le valigie.

Cerca di seguire il più possibile i suoi orari per i riposini e per la nanna della sera. Un bambino ben riposato è molto più facile da gestire anche di giorno rispetto ad uno esausto. Chi vuole trascorrere le  vacanze con un bambino nervoso ed irritato dopotutto? Cerca di concentrarti sul tempo di qualità che passi con il tuo bambino quando è sveglio e felice.

Se la stanza non è abbastanza buia, l’installazione di tende potrebbe sembrare un po ‘eccessiva! Acquista dei sacchi neri per l’immondizia oppure un rotolo di alluminio e fissali sulle finestre con del nastro adesivo. Questa piccola accortezza potrebbe fare la differenza. Ed è anche super economico. Il buio è essenziale per il sonno a qualsiasi età.

Segui esattamente gli stessi passaggi della tua routine tipica della sera. Coerenza e prevedibilità aiutano il bambino a sentirsi sicuro anche quando è lontano da casa.

Cerca di non creare cattive abitudini o associazioni negative mentre sei lontano. Impegnati a limitarle il più possibile.

Permetti al tuo bambino di dormire nello stesso posto per i riposini e durante la notte. Se ti è impossibile essere a casa/albergo per il momento del riposino, assicurati con non lo salti e che almeno dorma nel passeggino o in macchina. Conta il riposino “in movimento” come metà di uno nel lettino e considera che potrebbe essere pronto prima del solito per il sonno successivo (riposino o nanna della sera). Regola un po’ il programma se necessario e rispetta i tempi di veglia.

COSA FARE UNA VOLTA TORNATI A CASA

Una volta tornati a casa, torna subito alla routine e alle regole. Potrebbero essere necessari alcuni giorni per adattarsi, ma se rimani costante e coerente tornerà tutto come prima facilmente e rapidamente. Non indugiare o ci vorrà più tempo.

COME GESTIRE IL JET-LAG (fuso orario)

Se viaggi in un fuso orario diverso, regola il programma in base al nuovo orario non appena arrivi a destinazione. Il che significa regolare sonno e pasti. Se la differenza è significativa, il bambino potrebbe svegliarsi e stare sveglio nel cuore della notte e dormire più a lungo durante il giorno. Assicurati di svegliarlo quando dovrebbe per i riposini e al mattino. Non lasciarlo dormire o ci vorranno settimane perché si risolva. Sii paziente e coerente e passerà.

Se la differenza è di poche ore, sposta l’orario prima o dopo (a seconda dell’ora) di mezz’ora ogni giorno. Se stai via per poco tempo, solo qualche giorno, potresti considerare di mantenere l’orario di casa per agevolarti. 

Il mio più grande suggerimento è quello di prendersela comoda e godersi la vacanza. Di solito i bambini che dormono abbastanza bene a casa dormono bene anche quando sono in vacanza e, se hanno delle regressioni, tornano alle buone abitudini abbastanza facilmente perché amano la loro routine. Cerca di non creare cattive abitudini durante la vacanza e soprattutto di evitare tutti i supporti che sei riuscite duramente per eliminare (allattarlo per dormire, portare il bambino nel tuo letto …).

Buone vacanze!

Vuoi scoprire perché il tuo bambino non dorme? Scarica anche la mia mini guida gratuita per informazioni sulle cause suddivise per fascia di età.

Hai ancora dei dubbi? Contattami, sarò felice di leggerti e di rispondere alle tue domande.

© 2020 Baby Buonanotte